4 luglio 2014 - novenoved

Invasione di tartarughe: ritardo per i voli all’aeroporto JFK

Ieri, all’Aeroporto Internazionale JFK (John F. Kennedy) a sud-est di New York, molti voli hanno dovuto subire ritardi a causa di una presenza anomala sulle piste d’atterraggio: c’è stata una vera e propria invasione di tartarughe.

Questo fenomeno ha avuto inizio nel 2009 e da allora i rettili si son fatti vedere varie volte, come nel 2011 quando ci fu un’altro grosso passaggio. Si tratta di tartarughe della specie “Malaclemys Terrapin“ che in questo periodo devono deporre e cercano di raggiungere la “Jamaica Bay” a sud di Long Island.

Nel 2013 il Dr. Russell Burke, professore di biologia alla “Hofstra University“, lanciò l’idea di costruire un’enorme barriera che permettesse alle tartarughe di raggiungere comunque la baia ma senza passare per l’aeroporto.

Nonostante la costruzione di quest’opera, le tartarughe riescono comunque a raggiungere le piste; infatti quelle raccolte ieri dal team di Ms. Francoeur (biologa di fauna selvatica) erano ben 86.

Dr. Russell Burke - professore di biologia