22 ottobre 2019 - novenoved

Morte sedici tartarughe in tre giorni sulle coste del nord Adriatico

«Esiste una correlazione tra lo stato del nostro mare e i ritrovamenti di tartarughe morte o in fin di vita sul litorale del Friuli Venezia Giulia?» è il commento di Ilaria Dal Zovo, consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia e capogruppo del Movimento 5 Stelle, in merito a quanto sta accadendo in alto Adriatico.

Tra venerdì scorso e ieri mattina sono stati ben sedici gli esemplari di Caretta caretta rinvenuti senza vita sui litorali che separano Trieste da Eraclea Mare (VE), allarmando così sia gli esperti del settore che i politici comunali, tanto da veder fissata all’ordine del giorno di domani un’interrogazione sul caso.

Non tutti però son d’accordo con questo allarmismo ma anzi, c’è chi tra gli esperti ricorda che questo fenomeno si verifica periodicamente, soprattutto durante l’avvicinarsi dell’inverno, data la massiccia presenza di tartarughe in questo tratto di mare. Saranno comunque le necroscopie che verranno effettuate presso l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie di Legnaro (PD) ha fornire i dovuti chiarimenti.