2 settembre 2020 - novenoved

Quarantadue tartarughe nascono a sorpresa sotto una tovaglia da mare

Con l’inizio di settembre le temperature atmosferiche tendono ad abbassarsi, segnando così il passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale. Nonostante ciò però, le spiagge custodiscono ancora centinaia di uova di Caretta caretta e continuano a regalare emozioni sorprendenti.

Lo sanno bene alcuni bagnanti presenti ieri pomeriggio sulla spiaggia di Scalo Mandrie a Portopalo di Capo Passero (SR), che all’improvviso hanno visto sbucare decine di piccole tartarughe da sotto i propri teli mare.

Tra di loro c’era anche il signor Corrado Mauceri, il quale è corso ad avvertire dello straordinario evento Luigi Natale, il guardiano dell’Arenile Cicogna. La fortuna ha voluto che insieme a quest’ultimo ci fosse anche Salvatore Catrini, il bagnino dello stabilimento balneare “Cabana & Nabana” che quest’anno ha ospitato più di un nido.

Dunque, attraverso Pino Barbagallo, gestore del lido, la segnalazione è arrivata alla biologa marina Oleana Olga Prato, operatrice WWF e attivista del progetto “Life EuroTurtles“, la quale è riuscita a mettere in sicurezza la camera d’incubazione, insieme al marito Mehdi Rami, prima che facesse buio.