1 giugno 2020 - novenoved

Recuperata a Cipro una tartaruga infestata dalle sanguisughe

Mercoledì scorso, sulla spiaggia di Kiti a Larnaca, ufficiali del Department of Fisheries and Marine Research hanno recuperato una tartaruga verde infestata da sanguisughe, dopo essere stati avvistati dello spiaggiamento da un cittadino del posto.

La povera Chelonia mydas è stata rapidamente trasferita al “Cyprus Marine Aquaculture Research Center” ove è stata riscontrata una forte disidratazione ed un peso di soli 61 kg a dispetto degli 80/85 kg di un esemplare in forma delle stesse dimensioni.

Il suo corpo era infestato da Ozobranchus margoi, specie di ectoparassiti che si nutrono esclusivamente del sangue delle tartarughe marine presenti nella costa atlantica degli Stati Uniti e nel Golfo del Messico. Per rimuovere questi parassiti in maniera più celere, la tartaruga è stata posta in una vasca con acqua dolce. «Ora che ne è priva, è stata spostata in un serbatoio con acqua di mare, ove verrà attentamente monitorata. Gli auguriamo che il trattamento a cui verrà sottoposta, possa farla guarire quanto prima» hanno riferito dal CyMARC.