11 settembre 2020 - novenoved

Schiude il quarto nido salentino: nate 28 piccole tartarughe

A dieci giorni dalla fine ufficiale dell’estate, la Puglia può considerarsi più che soddisfatta per i numeri finora ottenuti. No, non stiamo parlando dei turisti arrivati in questa magnifica regione per le proprie vacanze ma delle nidificazioni e delle nascite di Caretta caretta.

Le tartarughe hanno scelto infatti undici volte le coste pugliesi (due in più dell’anno scorso) e di queste addirittura solo una è stata la deposizione avvenuta lontano dalle spiagge salentine.

Nella notte appena trascorsa è cominciata la quarta schiusa di quest’anno, da cui sono sbucate ben ventotto piccole tartarughe. Il nido era stato rinvenuto dai volontari della rete “SEATURTLE Watcher“ lo scorso 21 luglio sull’arenile del “Victor Village” a Torre San Giovanni, nel comune di Ugento (LE).

Poiché mamma-tartaruga aveva deposto proprio nei pressi della battigia, fu necessario effettuare la delicata operazione di trasloco delle uova, che fu eseguita dagli esperti operatori del CRTM del Museo di Storia Naturale del Salento.

La nidificazione fu cospicua, con nientemeno che 134 uova deposte e dunque, nelle prossime notti, potrebbero sbucare dalla sabbia ancora decine e decine di tartarughine, che si andrebbero ad aggiungere alle oltre 250 che hanno già raggiunto per la prima volta il mare.