16 ottobre 2020 - novenoved

Scoperta la prima Carettochelys nel Neogene del continente americano

Le Carettochelys insculpta, tartarughe originarie della Papua Nuova Guinea e dell’Australia settentrionale e conosciute col nome di “pig-nosed” (in italiano “naso di porcello“), rappresentano l’anello di congiunzione tra le tartarughe dal guscio molle e le altre famiglie del sottordine “Cryptodira“.

I fossili Pan-Carettochelidi sono ampiamente documentati nel Vecchio Mondo dal Cretaceo inferiore al tardo Miocene, oltre ad essere stati sporadicamente rinvenuti anche nel Nord America con datazione tra i 65 ed i 23 milioni di anni fa (Paleogene); tuttavia nel continente americano tale genere non era mai stato datato nel Neogene.

Nel volume 104 (in uscita a dicembre 2020) della rivista scientifica peer-review “Journal of South American Earth Sciences”, verrà pubblicato lo studio che descrive la nuova specie “Allaeochelys liliae“, basato su un singolo esemplare incompleto rinvenuto nella miniera di Los Pocitos, vicino a Simojovel nel Chiapas (Messico).

L’anatomia dei fossili ha permesso di classificarli nella famiglia “Carettochelyidae”; essi si differenziano però da quelli degli altri esemplari di Allaeochelys per la combinazione di caratteristiche uniche. Inoltre, è il primo record di Pan-Carettochelidi nel Neogene del continente americano ed è il primo Allaeochelys descritto nel Miocene inferiore in tutto il mondo.

 

 

Fonte: www.sciencedirect.com