8 luglio 2020 - novenoved

Vola anche la Campania: siamo già a nove nidi di tartaruga marina

La solida rete di volontari che si è creata quest’anno sulle spiagge della provincia di Salerno sta ricevendo frutti forse anche superiori a quelli immaginati ad inizio estate.

Dopo la giornata di ieri senza alcuna segnalazione, stamattina Daniela Guariglia del MUSea (Museo Vivo del Mare), volontaria Legambiente, ha rinvenuto tracce di risalita dal mare sulla spiaggia di Acciaroli, nel comune di Pollica (SA).

Come da protocollo, sul posto sono giunti i biologi del Centro Ricerche Tartarughe Marine “Anton Dohrn” di Portici (NA), i quali hanno confermato la presenza delle uova, spostandole poi in un punto più alto della spiaggia, al riparo da eventuali mareggiate, con l’aiuto dei volontari dell’ENPA di Salerno.

A differenza dell’ultimo nido traslocato, cioè quello rinvenuto domenica a Palinuro (SA) in cui erano state deposte ben 123 uova, nella camera d’incubazione di questo odierno sono state trovate soltanto 58 uova. Ciò indica probabilmente che questa è la seconda deposizione di una Caretta caretta che ha già nidificano nei giorni scorsi oppure che si tratta di una giovane mamma.