Chi Siamo

Dal novembre 2011, lo staff di Tartapedia.it lavora con impegno costante e costruttivo per informare e sensibilizzare la popolazione sulle esigenze, sulle problematiche e sulle notizie dal mondo che vedono come protagoniste le tartarughe e le testuggini, offrendo inoltre quotidiano supporto agli allevatori neofiti. 

Tartapedia.it è, a oggi, l’unico portale italiano interamente dedicato al mondo dei cheloni, punto nevralgico per le connessioni tra le varie realtà nazionali (e non solo), supportato quotidianamente da migliaia di lettori.

Grazie alla forte passione e alla dedizione nel progetto, sono nati rapporti di collaborazione reale ed attiva sull’intero territorio italiano, che hanno permesso al portale di diventare fonte di notizie e dati per giornate di formazione, per convegni e, nel novembre 2023, per l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ente pubblico del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Nel 2024 nasce TARTAPEDIA APS, associazioni di promozione sociale non profit, con sede nella provincia di Napoli. Il fil rouge dell’associazione è quello di salvaguardare le tartarughe, le testuggini e i loro habitat attraverso la lotta alla sempre più diffusa disinformazione, l’organizzazione di attività culturali ed editoriali, la promozione e la partecipazione a tavole rotonde e gruppi di lavoro e la cooperazione con associazioni ed enti che condividono gli stessi obiettivi.

 

“Le tartarughe non sono molto veloci, come tutti sanno, ma compensano la loro lentezza con la grande determinazione. E se giri le spalle a una tartaruga, pensando che resterà in giro come un gatto pigro, avrai una sorpresa”
– William Herring –

Soci fondatori e direttivo Tartapedia APS

Docente di Matematica, laureato in Matematica e successivamente in Ingegneria Informatica.

Nato e cresciuto nella provincia di Napoli, in Campania, ha avuto i primi approcci con le tartarughe fin dal 1997, con l’allevamento di diverse specie palustri americane e asiatiche.

Appassionato da questi rettili, ha approfondito le sue conoscenze grazie all’incontro con esperti allevatori ed importanti biologi marini e, non di secondaria importanza,  attraverso la lettura di libri e riviste e con la partecipazione attiva in forum e gruppi dedicati, riuscendo ad acquisire sempre maggiori importanti informazioni.

Nel 2011 fonda il portale Tartapedia.it con l’idea di renderlo un punto di riferimento per gli amanti di tartarughe e testuggini. Grazie alla sua determinazione, riesce a raggiungere importanti risultati a livello nazionale e a stringere rapporti in ogni angolo del mondo.

Laureato in Medicina Veterinaria e attualmente dottorando in “Life and Health Sciences” presso il Dipartimento di Patologia ed Anatomia Patologica Veterinaria dell’Università degli Studi di Camerino (MC).

Nato e cresciuto nella provincia di Frosinone, nel Lazio, si è appassionato fin da bambino alle tartarughe e alle testuggini, nel corso degli anni ha partecipato attivamente a forum e gruppi, documentandosi attraverso la lettura di testi scientifici e con lo scambio di informazioni con esperti allevatori.

Grazie alle informazioni assimilate, ha iniziato ad allevare diverse specie, riproducendone con successo anche alcune meno comuni. Tale aspetto, che può rappresentare un passo per la lotta all’estinzione, è quello che più lo ha coinvolto emotivamente, condizionando la scelta del percorso universitario, con la tenacia di voler comprendere sempre di più la fisiologia e la patologia di questi rettili, lavorando per la loro conservazione.

Perito agrario (“Gestione dell’Ambiente e del Territorio“).

Nata e cresciuta nella provincia di Gorizia, in Friuli-Venezia Giulia, le tartarughe sono da sempre state nel suo destino e fin da bambina veniva spesso associata a tale animale, probabilmente per la sua apparente calma.

Nonostante ciò e nonostante la sua incallita passione per la natura, questi rettili sono entrati per puro caso nella sua vita, con una tartaruga palustre ricevuta inaspettatamente in regalo.

Informandosi sulle sue esigenze, ha scoperto un mondo fino a quel momento sconosciuto, trovandosi in contatto con decine di appassionati ed esperti che ancora oggi forniscono manna al suo entusiasmo.

Biologo, laureato magistrale in “Biotechnologies of human reproduction”.

Nato e cresciuto nella provincia di Trapani, in Sicilia, e attualmente stabile in Toscana, è stato da sempre attratto dalla natura, dalle piante e dagli animali, tanto da essere negli anni completamente caratterizzato da tali passioni.

Su tutte però, quella per le tartarughe e le testuggini ha prevalso e grazie anche ad amici allevatori, ha avuto modo di approfondire in maniera diretta la biologia di moltissime specie, assimilando quelle particolarità che nessun manuale potrebbe mai trasmettere.

Ha allevato decine di specie proveniente dai cinque diversi continenti, riuscendo a riprodurne con successo ben dieci, ma ciò non ha mai precluso lo studio e l’approfondimento quotidiano attraverso libri e articoli scientifici italiani e internazionali.

Nata nella provincia di Torino, laureata in Scienze Naturali e successivamente in Biologia Marina,  attualmente dottoranda in “Biologia Ambientale ed Evoluzionistica” presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza“.

Studia l’impatto dei cambiamenti climatici sulla distribuzione e la biologia di Caretta caretta e Chelonia mydas nel Mar Mediterraneo durante il loro intero ciclo di vita, per fornire un piano di conservazione completo che includa le politiche UE esplicitamente esistenti.

I campi d’interesse si estendono dalla biologia marina alla gestione e conservazione, passando per la biogeografia, con particolare attenzione ai metodi di campionamento e all’analisi dell’ecologia e della distribuzione spaziale delle specie.

Ingegnere Planner, laureata in Ingegneria Edile.

Cresciuta tra le province di Salerno e Napoli, in Campania, e attualmente residente nel Lazio, non si era mai avvicinata al mondo delle tartarughe prima di unirsi alla famiglia Tartapedia nell’autunno del 2019.

Nell’agosto 2021 è stata impegnata come assistente di campo durante la schiusa di un nido di Caretta caretta in Sicilia, proteggendo gli hatchlings dal forte inquinamento luminoso costiero che, disorientandoli, impediva loro di raggiungere in sicurezza il mare.

Impiegato, laureato in Ingegneria Gestionale.

Nato e cresciuto nella provincia di Salerno, in Campania, non aveva mai visto dal vivo una tartaruga marina prima di vivere un’esperienza indimenticabile nelle acque di Zante, in Grecia.

Affascinato, segue sempre con più coinvolgimento gli eventi legati a questi rettili, riuscendo così ad assistere alla nascita di decine di tartarughe, nate in diversi anni da più nidi deposti sulle spiagge tra la costa salernitana e quella cilentana.

Domenico Vitiello - novenoved

Docente di Matematica, admin e autore di articoli del portale Tartapedia.it

Dal 2009 ho approfondito le mie conoscenze relative alle tartarughe e alle testuggini grazie all’incontro con esperti allevatori ed importanti biologi marini.
Negli anni, attraverso la lettura di libri e riviste e con la partecipazione attiva in forum e gruppi dedicati, ho avuto modo di acquisire sempre maggiori importanti informazioni.
Dal 1997 ho allevato diverse specie di testuggini acquatiche e ciò mi ha permesso di assimilare quelle particolarità che nessun manuale potrebbe mai trasmettere.