21 giugno 2020 - novenoved

Ancora una volta è il Cilento ad ospitare un nido di tartaruga marina

Ci è riuscita! Finalmente la mamma più esitante della stagione ha trovato il punto giusto per scavare il suo nido.

Si tratta di una Caretta caretta che per due sere di fila è risalita dal mare ma ha pensato che quelle spiagge non fossero abbastanza sicure per far nascere i suoi hatchlings ed è tornata in acqua. Perché sì, anche se le tartarughe marine abbandonano a se stesse le uova, comunque le tutelano scegliendo il luogo che ritengono più sicuro.

La notte tra il 17 e il 18 giugno, mamma tartaruga ha percorso la bellezza di 34 metri sulla sabbia per poi desistere e tornare in mare senza deporre un solo uovo, a testimoniarlo una lunga traccia sulla spiaggia di Cala del Cefalo a Marina di Camerota (SA). La notte successiva ci ha riprovato a circa 100 metri di distanza ma anche lì non le è sembrato adatto ed è andata via senza scavare.

Infine, nella notte appena trascorsa, l’indecisa Caretta caretta ha finalmente deposto le sue uova sulla spiaggia di Caprioli a Marina di Pisciotta (SA), ove in tarda mattinata il personale del Centro Ricerche Tartarughe Marine “Anton Dohrn” di Portici (NA) è intervenuto per mettere in sicurezza il nido.