23 gennaio 2020 - novenoved

Raccolte oltre 600 uova di tartaruga olivacea in soli 15 giorni

La “Wildlife Division” di Chennai, distretto dell’India orientale, nelle ultime due settimane ha raccolto più di seicento uova di Lepidochelys olivacea da sei nidi individuati tra Marina Beach e Neelankarai.

Il pattugliamento di questa parte di costa, che affaccia sul Golgo del Bengala, è cominciato circa un mese fa e vede impegnati dieci pescatori locali e sedici membri del personale forestale, i quali, oltre a cercare eventuali deposizioni, hanno anche rimosso ostruzioni ed allontanato alcuni predatori dalle aree di nidificazione.

Qui la stagione riproduttiva di questa specie di tartaruga marina va da gennaio a maggio, con un picco tra febbraio e marzo. «Tutte le uova vengono trasportate a Besant Nagar, a Kovalam oppure a Pulicat, ove vengono depositate in nelle incubatrici del Dipartimento Forestale» ha riferito Miss C.H. Padma, Direttore della “Wildlife Division“.

L’anno scorso sono state raccolte circa 50.600 uova ed oltre 44.000 hatchlings sono stati rilasciati in mare. Nelle prossime settimane verrà organizzata una riunione consultiva per garantire anche nel 2020 la sicurezza delle uova e delle tartarughe che arriveranno per deporre. Nel frattempo, all’ente civico “Chennai Corporation” è stato chiesto di spegnere l’illuminazione pubblica dalle 23.00 alle 05.00, mentre ai resort presenti nei pressi delle aree interessate dalle nidificazioni, verrà recapitato un invito a non organizzare eventi oltre le ore 23.00.