23 luglio 2020 - novenoved

Tartarughe, polli ed ovini: arrestato in Svizzera un ladro seriale

La polizia cantonale di Vaud è riuscita finalmente ad incastrare un ladro seriale di bestiame, che negli ultimi tre anni ha compiuto furti per un totale di oltre cento animali.

Il ventiduenne fermato ha confessato di aver commesso sempre da solo (tranne in un caso) i vari abigeati, servendosi di un rimorchio adatto al trasporto di bestiame oppure con un semplice furgone.

L’arresto è stato possibile grazie ad un contadino di Payerne che, comprando 26 ovini equamente divisi tra agnelli e pecore, si è ricordato di aver letto di un furto degli stessi animali avvenuto nel febbraio scorso da una stalla di Vevey.

Comunicando alla gendarmeria la coincidenza, la polizia ha potuto porre in detenzione preventiva il giovane. «A volte prendeva una ventina di pecore, a volte due tartarughe. Dipendeva dall’occasione. I moventi comunque, restano poco chiari» hanno riferito dalla caserma.

Il bottino totale è stato calcolato essere di cinque capre ed altrettante tartarughe terrestri, diciannove polli ed oltre ottanta ovini, di cui non tutti rivenduti ma a volte regalati a conoscenti.