8 settembre 2020 - novenoved

Decine di piccole tartarughe nascono tra i bagnanti salentini

La preoccupazione che qualcosa non fosse andato per il verso giusto è iniziata a diffondersi sia tra gli operatori e sia tra i tanti appassionati che attendevano, da oramai 63 giorni, la schiusa del nido di Caretta caretta deposto lo scorso 5 luglio sulla spiaggia libera accanto lo stabilimento balneare “Le Dune” di Porto Cesareo (LE).

Fortunatamente le piccole tartarughe hanno sorpreso tutti, sbucando dalla sabbia domenica in pieno pomeriggio, quando l’arenile era ancora pieno di bagnanti. Sono stati addirittura 72 gli hatchlings che hanno fatto capolino dalla camera d’incubazione ed hanno raggiunto per la prima volta il mare, attraverso il corridoio di sicurezza costruito dai volontari e dagli addetti dell’Area Marina Protetta “Porto Cesareo”.

Durante le ultime ore pomeridiane e nelle nottate successive, altre decine di tartarughine sono fuoriuscite dalla sabbia, facendo così superare quota cento al totale nascite in questi primi giorni di schiusa.

 

 

La foto in evidenza è di Francesco de Pascalis ©