24 giugno 2020 - novenoved

Due nuovi nidi di Caretta caretta rinvenuti sul litorale reggino

Ieri mattina, in provincia di Catanzaro, sono state avvistate le tracce di un’eventuale deposizione da parte di una tartaruga marina, confermata poi stamani dal comunicato del WWF Italia.

Oggi invece, è di nuovo la costa ionica reggina a prendersi la scena con ben due nidi rinvenuti dal personale dell’associazione “Caretta Calabria Conservation“, il primo a Ferruzzano e l’altro in località Marinella nel comune di Bruzzano Zeffirio.

E’ curioso sottolineare quanto capitato sulla prima spiaggia, ove mamma-tartaruga ha dovuto superare le tracce lasciata perpendicolarmente al suo percorso da un fuoristrada, che ha invaso l’arenile prima della nidificazione. Riportiamo in merito il messaggio dell’associazione CCC: «Cogliamo l’occasione con amara ironia per ricordare quanto fragile e minacciato sia l’habitat di duna e spiagge, un sistema per sua natura dinamico che ospita Caretta, Fratino, insetti e vegetazione ma che, mai come in questi anni, diventa sempre più piatto, mono-forme e privo di vita».