Home » News, News dal mondo

La liberazione della Caretta caretta “Eleftheria” a Rethymno, Creta

Inserito da il 24 giugno 2014 – 17:53   
La liberazione della Caretta caretta “Eleftheria” a Rethymno, Creta

Mercoledì 25 giugno alle ore 11.30Eleftheria”, questo il nome della Caretta Caretta, tornerà sull’Isola di Creta per essere liberata in mare aperto dopo mesi di cure e riabilitazione.

Eleftheria, che in greco significa libertà, è una tartaruga marina adulta del peso di 35 kg e con un carapace che misura 70 cm. Trovata sulla spiaggia di Achaia, nel Peloponneso, è stata prontamente salvata e ricoverata nel centro “Archelon’s Sea Turtle Rescue” a Glyfada (città costiera vicina ad Atene). Ospite del Centro per dieci mesi, è stata curata per ferite alla testa, al carapace e al collo. Ora si è ristabilita completamente e può ricongiungersi con il suo ambiente naturale e i suoi simili.

L’evento che si terrà a Rethymno (la terza città più grande di Creta) è stato organizzato dal centro di recuperto in collaborazione con il Comune e l’azienda “Evelin Divers“. La città di Rethymno è stata scelta come scenario di questa liberazione poiché da migliaia di anni è una delle zone in cui la deposizione delle uova è molto concentrata.

Questo evento è aperto a tutti e rappresenta una lezione di educazione, attenzione e consapevolezza ambientale nell’anno in cui il motto dell’UN World Tourism è “Raise your voice, not the sea level”. Si tratta inoltre di un avvenimento importante per ricordare l’inizio della stagione della deposizione delle uova, processo molto delicato e prezioso che interessa tutte le coste di Creta e anche altre zone costiere della Grecia. Un altro importante obiettivo di questa giornata è la raccolta di fondi per la riparazione di due vasche del Centro Archelon adibite alla fase finale del recupero delle tartarughe.

liberazione caretta creta archelon

Il centro Archelon

Il Centro Archelon’s Sea Turtle Rescue è nato nel 1983 e sin dall’inizio della sua attività ha come obiettivo principale la salvaguardia delle tartarughe e del loro habitat, attraverso azioni di monitoraggio, salvataggio, cura degli animali in questione nonché educazione e accrescimento della consapevolezza e conoscenza di questi ambiti. Archelon è parte integrante del Programma “Unione Europea per la Conservazione delle Coste” (EUCC) e collabora attivamente con le autorità locali, con altre organizzazioni no profit e con tutti gli appassionati locali e non per proteggere le tartarughe e il loro ambiente naturale.

Lo staff di Tartapedia ringrazia Francesca Giazzon per le informazioni inviateci