31 gennaio 2019 - novenoved

La tartaruga di Blanding minacciata dalla costruzione di un casinò

Le tartarughe “Emydoidea blandingii“, conosciute anche come “tartarughe sorridenti“, sarebbero minacciate dalla costruzione di un casinò all’interno del “Pinewood Park” di North Bay in Ontario (Canada). Ad affermare ciò, opponendosi a tale proposta di edificazione, è il gruppo ambientalista “Save the Turtle, Stop the Casino“: «Siamo rimasti scioccati nell’apprendere che il consiglio avrebbe preso in considerazione la costruzione del casinò, disinteressandosi del fatto che questa area è l’habitat di una specie protetta».

La tartaruga di Blanding è stata dichiarata “specially protected reptile” dall'”Ontario Fish and Wildlife Conservation Act” ed i suoi habitat sono protetti dall'”Ontario Endangered Species Act” e dalla “Federal Species at Risk Act“. «Un casinò nel Pinewood Park minaccerebbe fortemente un’area chiave» afferma Greg Gray, membro del gruppo ambientalista.

«L’aumento del traffico locale nelle immediate vicinanze dei siti di nidificazione è una ulteriore preoccupazione, dato che le femmine in cerca del punto adatto per deporre sono spesso vittime delle auto in transito. E’ recente il caso giudiziario in cui un esperto testimone ha affermato che la perdita di anche solo due femmine può, a lungo andare, bloccare la crescita della popolazione» ha dichiarato il gruppo.

Il terreno proposto fa parte di un’area con stagni e torrenti paludosi poco profondi, con condizioni microclimatiche particolarmente importanti per le “Emydoidea blandingii“. Lo spazio complessivo su cui la “Gateway Casinos & Entertainment Limited” vorrebbe edificare è di circa 3500 metri quadrati, più le eventuali aree di parcheggio.

«La corte d’appello dell’Ontario ha recentemente deciso all’unanimità che ogni singola tartaruga è molto importante, affermando che “il numero di tartarughe di Blanding soddisfa i criteri per essere considerata una specie minacciata e in pericolo”. La tartaruga di Blanding avrà bisogno di tutti noi per assicurare che il suo sorriso continui a splendere».