1 agosto 2020 - novenoved

Alle tartarughe piace deporre in compagnia: altri tre nidi censiti in Cilento

A differenza delle triplette annunciate in precedenza, in cui le deposizioni erano state rinvenute in due diverse notti, stavolta le tre mamme-tartaruga hanno deciso di risalire dal mare quasi in contemporanea.

E’ stata dunque una giornata ricca di emozioni per Fulvio Maffucci, ricercatore e tecnologo della Stazione Zoologica “Anton Dohrn” di Napoli, il quale ha ispezionato le tracce segnalate sulle spiagge di Montecorice (SA), di Palinuro (SA) e di Marina di Camerota (SA), confermando in tutte la presenza delle uova.

Poichè le tre Caretta caretta avevano deposto in prossimità del bagnasciuga, è stato necessario effettuare il trasloco in punti più alti dei rispettivi arenili. Tali operazioni sono state svolte da Fulvio e dalle volontarie Francesca Punzo (Tartarughe Marine in Campania) e Roberta Teti (Enpa Salerno), entrambe autorizzate con deroga al DPR 357/97.

In seguito alla creazione delle nuove camere d’incubazione, è stato possibile contare le uova deposte: 83 a Montecorice, 102 nei pressi dell’Hotel Ulisse a Palinuro ed infine 70 a Cala del Cefalo a Marina di Camerota.