28 febbraio 2019 - novenoved

Dieci tartarughe recuperate sull’Adriatico in grave ipotermia

L’ondata di freddo che ha colpito l’Italia nell’ultimo weekend ha colto di sorpresa anche gli animali ed in particolare le tartarughe marine. Il bilancio, nonostante sia stato meno grave dell’anno scorso quando gli esemplari spiaggiati furono oltre trenta, resta comunque preoccupante.

In appena 24 ore, sui 170 Km di costa che collegano Cervia (RA) a Porto Recanati (MC), dieci “Caretta caretta” sono state recuperate in condizioni di grave ipotermia, tutte colpite da “cold stunning“. Questo fenomeno provoca un’improvvisa apatia, che espone le tartarughe al rischio di collisione con le imbarcazioni e/o allo spiaggiamento.

Gli esemplari sono stati trasferiti all’Ospedale delle Tartarughe della Fondazione Cetacea di Riccione, grazie ad una ottima rete operativa formata da volontari, da privati cittadini e dagli uomini della Capitaneria di Porto.