16 novembre 2020 - novenoved

L’abbattimento delle volpi, favorisce le tartarughe dal collo lungo australiane

Sulla costa meridionale del New South Wales sono ritornati sia il pollo sultano australasiano (Porphyrio melanotus), che mancava in alcune zone della regione da quasi 40 anni, e sia la tartaruga dal collo lungo (Chelodina longicollis).

Peter Jirgens è un cittadino di Cambewarra che pochi giorni fa si è trovato tre polli sultano nel suo cortile, restando enormemente meravigliato dall’episodio. E’ la seconda volta in pochi mesi che gli capita di ritrovarsi davanti un animale raro a pochi passi da lui: «Circa due mesi fa ho visto quattro tartarughe adulte che scappavano dalla mia proprietà per tuffarsi nel torrente. Erano dieci anni probabilmente che non ne vedevo una» ha detto l’uomo.

Secondo il signor Jirgens, il ritorno di queste due specie è da attribuire al programma “Fox Control” di Shoalhaven, che dall’agosto 2018 lavora per abbattere la volpe europea. Questo mammifero fu introdotto in Australia circa 160 anni fa, diventando invasivo e causando ogni anno oltre 227 milioni di dollari di danno alle industrie agricole e all’ambiente del paese (secondo la Shoalhaven Landcare).

«Ora i nostri animali sono liberi di riprodursi e tornare nei torrenti e nelle zone umide, ove probabilmente erano stati per milioni di anni prima dell’arrivo della volpe» ha sentenziato Peter.

 

 

Fonte: www.abc.net.au