3 luglio 2020 - novenoved

Una bimba ed un operatore-spiagge trovano due nidi in Sicilia

Giuseppe Arena è l’operatore addetto alla pulizia delle spiagge ragusane che l’anno scorso segnalò il ritrovamento del nido sull’arenile di Marina di Modica (RG). Non contento però, quest’anno si è ripetuto, rinvenendo la traccia lasciata da mamma-tartaruga sulla spiaggia della frazione di Maganuco (RG).

Il primo ad arrivare sul posto è stato Pietro Lancetta, raggiunto telefonicamente dalla biologa marina Oleana Olga Prato, operatrice WWF e attivista del progetto “Life EuroTurtles“, alla quale era stata inviata la segnalazione. I due hanno traslocato poco più su le 105 uova presenti nella camera d’incubazione, che era stata scavata troppo vicina al bagnasciuga.

Mentre Pietro ha atteso l’arrivo degli operai della Ripartizione Faunistica Venatoria di Ragusa, che hanno poi messo in sicurezza l’area, Oleana è corsa a verificare la presenza delle uova sulla spiaggia di Isola delle Correnti. Li infatti, Marzia Marzano e sua figlia Giada di appena nove anni, durante un giro di perlustrazione alla ricerca di un nido, hanno trovato delle evidenti tracce di risalita dal mare.

Anche in questo caso, così come per Maganuco, la biologa ha confermato la presenza delle uova ed ha annunciato il censimento del settimo nido di Caretta caretta in provincia di Siracusa, il terzo in questo tratto di spiaggia di Portopalo di Capo Passero (SR).