4 marzo 2020 - novenoved

Piccola tartaruga marina recuperata con un pallone nell’ano

Negli ultimi anni è diventata una vera tendenza quella di usare il cielo come palcoscenico per il lancio di palloni ad elio (di varie forme a seconda dell’evento) o delle sempre più diffuse lanterne cinesi.

Purtroppo non sempre si riflette sul fatto che tutto ciò che sale, prima o poi ritorna giù, creando così non pochi danni agli animali, soprattutto quando la caduta dal cielo ha come base d’atterraggio il mare.

È proprio di questi giorni la notizia di una piccola Caretta caretta recuperata in Salento con un palloncino che le fuoriusciva dalla cloaca, con ancora il filo legato.

La denuncia è stata fatta dall’associazione “Marevivo Onlus“, che già da tre mesi porta avanti la campagna #StopAlVoloDeiPalloncini. Questa volta la tartaruga è stata fortunata e dal Centro Recupero Fauna Selvatica del Museo di Calimera (LE), dove è ricoverata, trapela ottimismo su un suo prossimo ritorno in mare. Disgraziatamente non sempre è così e spesso bisogna intervenire chirurgicamente e sperare che i danni non siano tali da compromettere la vita del povero esemplare.