17 settembre 2019 - novenoved

Sbucano decine di tartarughe su una spiaggia della costiera sorrentina

Nella notte tra l’11 ed il 12 luglio, un esemplare di Caretta caretta fu avvistato su una spiaggia di Meta di Sorrento (NA), probabilmente risalito dal mare in cerca di un luogo adatto dove deporre ma poco dopo ritornò in acqua senza aver nidificato.

A circa 65 giorni da quella visita, un gruppo di ragazzi ha visto decine di piccole tartarughe marine vagare sulla sabbia, mentre cercavano di corsa di dirigersi verso il mare. Quattordici di esse però, attratte dalle luci artificiali provenienti dalla strada, hanno percorso la direzione opposta e sono state recuperate alle prime luci dell’alba.

Le tartarughine, prese in carico in un primo momento dal personale del Parco Marino di Punta Campanella, sono state trasferite al Centro Ricerche Tartarughe Marine “Anton Dohrn” di Portici (NA) ove verranno tenute sotto osservazione per qualche giorno, prima di essere rimesse in libertà.

Non è stato comunque possibile individuare la posizione esatta della camera d’incubazione, sia perchè non è stato osservato il punto esatto in cui sono sbucate dalla sabbia gli hatchlings e sia perchè nelle due notti successive non è nato nessun’altro esemplare.

Quest’evento è stato accolto con tanto entusiasmo dalle istituzioni locali e dai residenti, visto che erano almeno venti anni che non veniva documentata una schiusa in costiera sorrentina. Inoltre, questo rappresenta il primo nido individuato del 2019 deposto su una spiaggia della provincia di Napoli e l’ottavo in tutta la regione Campania.