Home » News

Tartarughe ed uccelli sequestrati nel napoletano e nel casertano

Inserito da il 12 luglio 2018 – 09:10   
Tartarughe ed uccelli sequestrati nel napoletano e nel casertano

Il Reparto Operativo Antibracconaggio dei Carabinieri Forestali, coadiuvato dai colleghi di Marcianise (CE) e dal Nucleo CITES di Napoli, ha effettuato una serie di sequestri che hanno interessato diverse testuggini autoctone e decine di uccelli appartenenti a specie protette, detenuti illegalmente da due privati e presso un’uccelleria.

Le perquisizioni sono avvenute nei comuni di Recale (CE) e di Giugliano in Campania (NA); nel primo caso sono state trovate 14 “Testudo hermanni” sprovviste di documentazione CITES e 24 esemplari di avifauna protetta, tra cui anche un assiolo e quattro civette, presso un’abitazione privata.

Nel comune napoletano invece, oltre a venti cardellini (“Carduelis carduelis“) detenuti in piccole gabbie da un privato, sono stati trovati anche 37 uccelli tra cardellini e passeri italiani (“Passer italiae“) in vendita senza alcun documento in un negozio per animali.

Dopo aver provveduto al sequestro degli animali, le tartarughe e gli uccelli non idonei al volo sono stati consegnati al CRAS “ex-Frullone” di Napoli mentre tutti gli altri sono stati rilasciati in apposite aree. I tre uomini invece, sono stati denunciati a piede libero per possesso di fauna protetta e per ricettazione.