Home » News

Tornate in Tunisia le “Testudo graeca” contrabbandate

Inserito da il 29 luglio 2017 – 10:50   
Tornate in Tunisia le “Testudo graeca” contrabbandate

Durante maggio scorso i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Genova hanno sequestrato, in due distinte operazioni, 26 tartarughe della specie “Testudo graeca”, le quali successivamente sono state trasferite in un centro Enpa della provincia di Genova.

Pochi giorni fa le testuggini sono state rimpatriate in Tunisia, attraverso un traghetto a bordo del quale sono state affidate al comandante dell’imbarcazione. Purtroppo però, solo 19 sono tornate nel paese d’origine poichè sette esemplari sono morti per le cattive condizioni in cui erano state contrabbandate verso l’Italia.

Le “Testudo graeca” sono rettili protetti dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) ed è quindi illegale detenere esemplari senza la dovuta certificazione.

Questi 19 esemplari, grazie alla collaborazione tra la Guardia di Finanza, le autorità tunisine, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Genova e con l’aiuto tecnico del servizio Cites dell’Arma dei Carabinieri, hanno raggiunto il luogo d’origine dove sicuramente si prenderanno cura di loro nel modo più adeguato.

Detenere animali illegalmente è un danno non solo per noi per le conseguenze legislative alle quali possiamo andare incontro ma anche per gli animali che, in questi casi, non sono mai trattati e curati come dovrebbero esserlo. Ricordiamo quindi che, insieme agli animali, è d’obbligo avere anche i documenti che ne certificano la provenienza.