Boom di uova di tartarughe verdi: +500% di nidi ad Aldabra grazie alle leggi di protezione

Trova un veterinario per animali esotici nella tua provincia
28
MAG
“Reptiles Day“

28 e 29 Maggio 2022

Longarone (Belluno)

24 marzo 2022

«L’atollo di Aldabra è stato il primo sito di nidificazione di tartaruga verde ad essere protetto nell’Oceano Indiano occidentale, con il divieto di caccia ed uccisione istituito nel 1968, seguito da un continuo monitoraggio a lungo termine da parte dei ricercatori della “Seychelles Islands Foundation”» ha dichiarato Adam Pritchard del “Centre for Ecology and Conservation” del Penryn Campus della University of Exeter (UK).

Adam è l’autore principale dello studio che ha analizzato i numeri delle deposizioni di Chelonia mydas sulle spiagge del secondo più grande atollo corallino al mondo, dagli anni sessanta al 2019. I risultati di tale ricerca hanno dimostrato un aumento di circa il 2,6% annuo, con i maggiori picchi a Settlement Beach (Picard Island), ove lo sfruttamento delle femmine nidificanti è stato storicamente il più intenso.

Questo studio dunque, dimostra l’importanza del monitoraggio a lungo termine, spesso considerato “poco affascinante” e prezioso rispetto alla ricerca mirata nel breve termine. Dai 2/3.000 nidi deposti circa cinquanta anni fa, si è passati ai 12/15.000 registrati negli ultimi anni, con una popolazione decisamente meno numerosa rispetto a quella pre-sfruttamento.

La ricerca ha evidenziato anche il notevole contributo di Aldabra al numero regionale di tartarughe verdi, sottolineando ancora una volta i vantaggi della protezione di questa specie.

 

 

Fonte: www.goodnewsnetwork.org

I NOSTRI SPONSOR