21 settembre 2020 - novenoved

Così come in Sicilia, anche in Sardegna doppia schiusa a sorpresa

Non si era a conoscenza di alcun nido di Caretta caretta sulle coste della Sardegna fino al 30 agosto scorso, giorno in cui un bimbo ha scoperto alcune uova per puro caso mentre giocava sulla spiaggia di Sa Colonia di Chia, nel comune di Domus de Maria (SU), a pochi passi dal mare.

A causa del libeccio e delle mareggiate, la battigia era arretrata di almeno 4 metri e dunque è stato necessario traslocare la camera d’incubazione. L’operazione è stata svolta dagli operatori del CRTM “Laguna di Nora“, dagli uomini della Forestale e dal personale dell’AMP del Sinis, i quali hanno realizzato un nuovo nido in una parte più alta della stessa spiaggia.

Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 settembre, ben 65 tartarughine sono sbucate sulla sabbia, correndo verso le acque del bellissimo golfo degli Angeli. Il totale delle uova trovate dagli esperti furono 103 (più due già compromesse) e dunque si attendono ancora tante decine di nascite.

Alle prime ore di stamani invece, la signora Ida Luzzi ha trovato una neonata che si dirigeva in mare sulla spiaggia di Costa Rei, frazione marittima di Muravera (SU). Allertati immediatamente gli uomini del Corpo Forestale e lo staff dell’AMP Capo Carbonara, l’area interessata è stata messa in sicurezza e verrà monitorata nelle prossime notti.