2 settembre 2020 - novenoved

Turisti trovano oltre cinquanta piccole tartarughe su una spiaggia cilentana

Nel pomeriggio di ieri, su una spiaggia di Portopalo di Capo Passero (SR), tra i teli mare di alcuni bagnanti sono improvvisamente apparse decine di tartarughine da un nido non precedentemente segnalato. Dopo poche ore, ad assistere allo stesso sorprendente evento sono stati Carlos Nunez e Silvia Zarrella, una coppia di turisti in vacanza a Marina di Camerota (SA).

I due si sono comportati in maniera esemplare, segnalando subito la presenza di almeno cinquanta piccole Caretta caretta alla Capitaneria di Porto ed assicurandosi nel frattempo che tutte raggiungessero tranquillamente il mare. Dopodiché si sono diretti presso il presidio attivo sulla spiaggia di Palinuro (SA) per informare della schiusa anche i biologi li presenti.

La serata di ieri dunque, è stata veramente molto faticosa per il personale del CRTM “Anton Dohrn” di Portici (NA) e per i volontari di “Tartarughe Marine in Campania” e di “ENPA Salerno”. Infatti, oltre alle nascite a sorpresa in zona “Grotta della Cala“, a quattro km più a sud, dal nido sulla spiaggia di Capogrosso sono sbucate tre tartarughe che hanno così portato il totale a 53 esemplari li nati in due notti consecutive.

In contemporanea, altri centodieci hatchlings (71+39) hanno fatto capolino sulla sabbia di Ascea Marina (SA) e di Palinuro (SA), facendo così superare il tetto delle settecento Caretta caretta che hanno raggiunto per la prima volta il mare sotto gli occhi attenti degli addetti. A tale enorme cifra ricordiamo che vanno aggiunte le tre schiuse a sorpresa, di cui appunto una ancora in corso, di cui non si ha certezza del numero di esemplari nati.

 

CONTEGGIO DEI SINGOLI NIDI CON SCHIUSA CONCLUSA

  • Acciaroli, Pollica: 12 e 16 nate
  • Ascea Marina: 98 e 118 nate
  • Caprioli, Marina di Pisciotta: 80 nate
  • Castel Volturno (CE): schiusa da nido non noto, camera d’incubazione non trovata
  • Eboli: 61 nate
  • Marina di Camerota (SA): nessuna nascita
  • Marina di Camerota (SA): schiusa da nido non noto, camera d’incubazione non trovata
  • San Mauro Cilento: 21 e 70 nate
  • Palinuro (SA): 98 nate