Denunciata da un parente, i Carabinieri la multano per possesso di testuggine senza documenti

12 ottobre 2022

Da “Parenti serpenti” a “Chi vuol vivere e star sano, dai parenti stia lontano”, fino a “È meglio un morto in casa che un parente sull’uscio“.

Questi sono soltanto alcuni dei proverbi sulle parentele e sulla famiglia che quasi sicuramente sono venuti alla mente alla quarantaseienne di Villa Adriana, quartiere di Tivoli (RM), quando ha sentito bussare alla sua porta e si è ritrovata davanti i Carabinieri Forestali di Guidonia Montecelio (RM).

I militari sono intervenuti a seguito della segnalazione di un vicino della signora, nonchè suo parente, circa la detenzione di un esemplare di Testudo hermanni sprovvisto della necessaria documentazione CITES.

La donna è stata multata ma allo stesso tempo, in attesa della decisione dell’Autorità Giudiziaria, è stata nominata custode del rettile nonostante venisse allevato su un balcone e non in un giardino.

 

Foto in evidenza inserita a scopo illustrativo: Massimo Musetti ©

I NOSTRI SPONSOR